Due di cuori

ho scritto t\’amo coi bit

La rana che bolle

Posted by devilmanga su 28 gennaio 2007


Ieri una fiaba sui rospi a Palermo.
Oggi una teoria filosofica sui compartamenti dell’uomo.

I filosofi ci hanno fornito un’utile metafora per rappresentare un particolare tipo di comportamento umano con la descrizione del fenomeno della rana che bolle. Il fenomeno è questo.
Se gettate una rana in una pentola piena d’acqua bollente, essa tenterà ovviamente di cavarsene in modo frenetico.
Ma se la ponete con gentilezza in una pentola piena di acqua tiepida e regolate la fiamma sul minimo, essa se ne starà lì a galleggiare placidamente.
Man mano che l’acqua si scalderà gradualmente, la rana sprofonderà in uno stato di tranquillo torpore, esattamente come farebbe uno di noi in un bagno caldo e, in breve tempo e con un sorriso sulle labbra, si lascerà bollire a morte senza opporre resistenza.
(Il resto della toria QUI)

Il caldo di questi giorni, l’inverno scomparso, il sole a gennaio, il non aver mai messo un cappotto, ci fa sentire tutti “una Rana che bolle

MarkFrog

Annunci

2 Risposte to “La rana che bolle”

  1. lezia said

    mmm…e comunque io le rane le anche mangiate!! Ma non é stato piacevole farlo…

  2. Bibi said

    sono buone le rane! fritte…mmmm…ke appetito…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: